182 votale visualizzazioni,  2 visualizzazioni oggi


Il 21 febbraio ricorreva la 17° Giornata nazionale del braille, riconosciuta dal Parlamento italiano il 3 agosto 2007 con la Legge 126 del 2007.
Da Educatrice Professionale in materia, nonché Assistente alla Comunicazione, non può di certo passarmi inosservata.
Svariate sono state le iniziative proposte nella nostra regione per celebrare l’importanza e la storia del sistema di scrittura tattile inventato da Louis Braille nel 1829 che ha aperto le porte dell’alfabetizzazione anche a ciechi ed ipovedenti.
Una delle manifestazioni è stata organizzata all’interno dell’istituto “IIS Cosentino Todaro” di Rende, dove c’è stata la possibilità di raccontare e raccontarsi, di testimoniare e confrontarsi.
Anche il mondo del calcio ha dato il suo contributo: infatti, la AC Reggiana, ha scelto di scendere in campo indossando maglie speciali che riportano il nome degli atleti simboleggiato in Braille.
Gesto che ingloba una grande morale: il messaggio inviato si interpreta con i termini di integrazione, accessibilità, inclusione, socialità, abbattendo ogni barriera.
L’UICI, caposaldo nell’ambito delle disabilità visive, è sempre molto attenta ad informare ed a fornire tutti quei servizi che rendono libero anche chi vive queste situazioni.
Infatti, anche la sezione di Catanzaro, insieme ad altri importanti enti, si è occupata di organizzare un convegno di divulgazione e sensibilizzazione nell’ambito.
Urge sottolineare come la Calabria è una delle prime regioni italiane ad aver approvato, nell’agosto del 1986, una legge (la numero 35) che insieme all’Istituzione di un centro regionale per l’autonomia del non vedente, prevedeva la diffusione di strumenti, giornali, riviste e libri in Braille, oltre che corsi specifici di apprendimento del codice, così come la creazione, all’interno delle biblioteche comunali, di una sezione di consultazione di testi – anche scolastici – Braille.
Anche FenImprese Cosenza vuole dire NO all’emarginazione e supportare qualsivoglia realtà e attività che sposi principi che vi si ricollegano.
E’ solo da un mese che ricopro la carica di Responsabile dello Spettacolo ma, in virtù del ruolo che rivesto, è mio l’interesse di spingere i cittadini a proporre nuove idee per poter valorizzare, attraverso lo spettacolo, anche temi così importanti.
Per farlo, vi darò ogni mese degli spunti atti a rendere concreto quanto diciamo: il 16 ottobre si celebra la Giornata Nazionale del cane Guida.
Con la stessa si intende portare all’attenzione di tutti il tema del diritto all’accesso dei cani guida nei luoghi aperti al pubblico.
Hai una proposta da fare su luoghi, contenuti o quanto possa essere utile per realizzare un evento di sensibilizzazione sul tema?
Il fine ultimo è quello di creare dei lettori attivi e propositivi che possano sposare le nostre iniziative ed esserne parti integranti, con il costante ausilio di Fenimprese.

Le proposte potranno essere inviate a segreteria@fenimpresecosenza.it o in alternativa inviato un whatsapp al numero 389 844 3267

Chiudo con questo bellissimo passo tratto da Il Piccolo Principe: “L’essenziale è invisibile agli occhi”.

Per info

  • segreteria@fenimpresecosenza.it
  • whatsapp 389 844 3267
  • T. 0984 305968

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *